Poggio San Sagan. Ma la Sanremo canta Kwiatowski

Ci sono uno slovacco, un polacco e un francese. E non è una barzelletta. Ci sono uno slovacco, un polacco e un francese e sono sull’Aurelia che l’Italia è quasi finita, il mare è da un lato e il trguardo davanti. Ci sono uno slovacco, un polacco e un francese che chi se li immaginava là davanti, uno dietro l’altro, dopo duecentonovanta chilometri. Sono tre ed è volata ristrettissima, intima quasi.

Perché il primo, Peter Sagan, tutti pensavano a come fregarlo, dove attaccarlo, dove staccarlo. E mentre tutti riflettevano, studiavano, provavano a capire, lui ha deciso di fregarsene dei piani altrui ed ha abbracciato i propri. Sul Poggio è scatto e allungo, fuga e sorpresa. Giusto azzardo, fuori, al vento.

Perché il secondo, Michal Kwiatowski, ha una sola idea in testa. Seguire chiunque scattasse sul Poggio. E quando ha visto Sagan partire, subito ha capito che quella era l’azione giusta.

Perché il terzo, Julian Alaphilippe, ha la stessa idea in testa del secondo, e la stessa illuminazione.

E così dopo una giornata nuvolosa e un po’ dormiente, dopo una Cipressa con qualche scatto e qualche dormita, il Poggio ha fatto da trampolino dopo che Tom Dumoulin ha fatto il Tom Domoulin, ossia il treno.

E così dopo una giornata nuvolosa e un po’ dormiente, in via Roma si sono trovati uno slovacco, un polacco e un francese, uno dietro all’altro, in perfetta fila indiana. Regola vuole che chi in prima posizione parte, mai in prima posizione arriva allo sprint. O meglio quasi mai, perché con Sagan mica si può sapere come va. E va che Sagan lo sanno tutti che è il più forte e così lo lasciano in ammollo. E va che Sagan prova fregarsene delle convinzioni e convenzioni. E va che Sagan però nel colpo di reni vede la ruota anteriore di Kwiatowski arrivare prima della sua. Primo il polacco, secondo lo slovacco, terzo il francese.

E se fosse stata una barzelletta sarebbe andata proprio così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...